Università Palermo

Palermo, la vedova del compianto Tusa entra nel CdA dell’Univerità di Palermo

La vedova di Sebastiano Tusa è stata nominata come membro esterno. Il rettore Micari: “Orgogliosi di avere scelto un’ex direttrice di museo, il patrimonio culturale per noi è petrolio”

Patrizia Li Vigni, vedova di Sebastiano Tusa, è stata nominata membro del consiglio di amministrazione dell’Università di Palermo. L’annuncio è stato dato questa mattina dal rettore Fabrizio Micari, in occasione della conferenza stampa di presentazione del festival “Le vie dei tesori” allo Steri.

L’ex direttrice del Museo Riso, ora al vertice della Soprintendenza del mare della Regione siciliana dopo la scomparsa del marito, che era assessore regionale ai Beni culturali, è stata nominata insieme ad Alessandra Gentile come componente esterno del Cda, come previsto dalla legge Gelmini del 2010, per il completamento dei dieci membri del Consiglio.

“Siamo orgogliosi di questa decisione – dice Micari – ovvero di avere scelto un direttore di museo all’interno della nostra amministrazione. La sua presenza sarà un ingrediente di qualità in più, perché crediamo fortemente che il patrimonio culturale e artistico di questa città sono per noi petrolio e fonte di sviluppo sociale”.

Patrizia Li Vigni