Collesano

A Collesano c’è l’antincendio, non l’acqua

A Collesano, in provincia di Palermo, c’è l’antincendio ma manca l’acqua. Il paradosso è tutto in salsa siciliana ed è strano perché siamo all’interno di un polmone verde dell’isola ma il servizio antincendio funziona solo a metà. La denuncia arriva del sindaco del paese madonita Giovan Battista Meli.

“E’ da mesi che chiediamo una autobotte per cercare di contrastare gli incendi – dice il sindaco di Collesano – Ma non abbiamo i mezzi nonostante qui ci troviamo nel parco delle Madonie e sappiamo sempre che i roghi divampano anche a settembre. Dall’assessorato hanno mandato prima una jeep, adesso un altro mezzo con un autobotte ma che non funziona. Chiedo all’assessore al Territorio Toto Cordaro e al presidente della Regione Nello Musumeci di porre fine a questa inefficienza. Non capisco come faranno a giustificare i loro mancati interventi se dovesse divampare un incendio. Le nostre strade sono in condizioni disastrose e le squadre antincendio dei comuni vicini impiegherebbero troppo tempo per arrivare”.

A Collesano ci sono 16 operai che su turni da 4 coprono tutte le 24 ore. ”Aiutateci, perché ci troviamo in una situazione di emergenza. Non è il mese di settembre o le condizioni meteorologiche mutate che devono farci stare tranquilli“. A mancare in paese è l’autobotte è il rischio è in caso d’incendio di non essere pronti a fronteggiare l’emergenza. L’unica cosa che gli operai possono fare è utilizzare la piccola jeep fornita dalla Protezione civile al Comune con una capacità di appena 400 litri.

Giovanni Battista Meli