Cerimonia autonomia

Cerimonia per il 94esimo anniversario dell’autonomia amministrativa di Capo d’Orlando

In occasione della cerimonia per ricordare il 94° anniversario dell’autonomia amministrativa, il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì ha deposto le corone d’alloro ai monumenti di Ernesto Mancari, Cono Micale Alberti e Francesco Paolo Merendino e ha quindi incontrato le autorità civili e militari oltre ad una rappresentanza delle scuole.

                “Capo d’Orlando ha radici forti, temprate dal sudore dei nostri avi e di quanti hanno lavorato per consegnarci un paese che oggi è riferimento di un intero comprensorio, additato ad esempio da molti – ha detto il Sindaco Ingrillì – ma questo è un giorno che deve essere dedicato non solo ai padri dell’autonomia come Ernesto Mancari e Cono Micale Alberti, ma a tutti coloro che, come lo stesso Francesco Paolo Merendino, pur non essendo stati artefici degli avvenimenti che portarono all’autonomia del 1925, contribuirono comunque a far diventare grande questa nostra città. Dal loro esempio bisogna trarre linfa per infondere alle giovani generazioni l’orgoglio e lo spirito di appartenenza che sono le basi su cui fondare una comunità sana e costruire un futuro di prosperità”.

Il Sindaco ha quindi ringraziato per la presenza e la partecipazione i componenti della Giunta e del Consiglio Comunale, il corpo bandistico “Città di Capo d’Orlando”, i rappresentanti le forze dell’ordine e della Sezione di Capo d’Orlando dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Alla cerimonia, inoltre, hanno preso parte gli alunni della classe V del plesso di Vina dell’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II che hanno recitato una poesia dedicata a Capo d’Orlando: “Il domani vi appartiene – ha detto il Sindaco – impegnatevi per una Capo d’Orlando sempre più bella”.     

Franco Ingrillì