Sant’Agata Militello

Punto nascita di S. Agata Militello. Il Sindaco: “Trasparenza e certezze, no a manovre occulte per depotenziare i servizi. Prossima settimana conferenza dei sindaci”

“Sono molto preoccupato per quello che succede all’ospedale della nostra città. Si era riusciti, con l’impegno di tutti, a salvare il punto nascita, presidio indispensabile al servizio di un territorio vasto e popoloso. Ora si chiude, sebbene temporaneamente, dopo uno sforzo importante di adeguamento strutturale e logistico per rispettare i requisiti”. Così il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso commenta la notizia della sospensione temporanea delle attività in accettazione del reparto di ostetricia e ginecologia all’ospedale santagatese.

“Ho sentito il Direttore generale dell’Asp La Paglia che mi ha assicurato che si farà ogni sforzo possibile per superare l’impasse – prosegue Mancuso – dichiarandosi disponibile a partecipare ad una conferenza dei sindaci del distretto che convocherò già per la settimana prossima”

“Mai come in questo momento abbiamo sentito il bisogno di trasparenza e di certezze per l’ospedale di Sant’Agata, che deve essere messo nelle condizioni di sicurezza e con i requisiti necessari previsti, ma senza diventare oggetto di manovre occulte tese a depotenziarne i servizi per ragioni che sfuggono al controllo di una programmazione seria e rispondente alle esigenze di salute del territorio dei Nebrodi”.

Bruno Mancuso
ospedale di Sant’Agata