Ministro Francesco Boccia

Il ministro Boccia: “Ponte sullo Stretto? No, diamo prima treni veloci ai siciliani”

Vorrei arrivare a Messina, prendere un treno mediamente veloce e arrivare in un paio d’ore a Palermo. Inutile parlare del ponte. I siciliani chiedono prima le fogne, le infrastrutture adeguate”. Lo ha detto il ministro agli Affari Regionali, Francesco Boccia, in una lunga intervista di Klaus Davi sul Giornale di Sicilia in edicola.

Pugliese, innamorato della Sicilia e della Calabria, spesso si reca nella nostra Isola e lì, afferma “parlando con la gente, mi viene continuamente chiesto ‘Quando è che sistemate le ferrovie?'”. Boccia, quindi non vuol parlare di Ponte sullo Stretto anche se, ricorda: “C’è un ministro del Mezzogiorno competente che dirà la sua in merito”.

Boccia, che parla anche della sua sfera privata, affronta diversi temi istituzionali: dal modo in cui rilanciare il Sud alle risorse ordinarie destinate al Mezzogiorno, dalla Rai alla comunicazione in generale.

Boccia dice bene quando afferma che i siciliani chiedono prime del Ponte sullo Stretto le fogne, le infrastrutture adeguate: ma perchè non sono state fatte fin’oggi? Eppure il ministro Boccia sa perfettamente che il suo partito ha governato l’Italia, ma di treni veloci, di fogne, di depuratori funzionanti i siciliani non li hamnmo mai viste. E allora?  Ministro Boccia, lei che passa come persona seria, vogliamo smetterla con questa ipocrisia politica che sa tanto di presa per i fondelli?

grafico Ponte