Aeroporto Falcone e Borsellino

Tre georgiani con passaporti falsi arrestati a Palermo

La polizia ha arrestato tre georgiani, sorpresi ai varchi di controllo dell’Aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo, con documenti falsi. I tre uomini avevano già avviato le operazioni di imbarco su un volo di linea Internazionale che, dall’aeroporto siciliano avrebbe dovuto raggiungere Dublino, esibendo tre passaporti riconducibili ad altrettanti cittadini slovacchi. Tali documenti, all’esito degli scrupolosi controlli di frontiera svolti dagli agenti dell’Ufficio Polizia di Frontiera, sono risultati palesemente falsi.

Il personale di polizia ha così condotto una veloce ed efficace indagine, basata, principalmente sull’audizione dei tre georgiani. Le versioni dei tre hanno evidenziato in prima battuta numerose lacune ed incongruenze, fino all’ammissione della reale identità: non slovacca ma georgiana.

I tre hanno, pertanto, consegnato ai poliziotti i reali passaporti, riconducibili allo Stato un tempo appartenente all’ex Unione Sovietica. I tre sono stati arrestati per il reato di possesso di documenti falsi e condotti presso la Casa Circondariale “Lorusso” di Pagliarelli.

Casa circondarilae Lorusso di Pagliarelli PA