Reggia di Caserta

Reggia di Caserta, entra con l’auto e fa un tuffo nella vasca: denunciato

E’ stato denunciato ai carabinieiri dalla direzione della Reggia di Caserta Paolo Sforza, il commercialista casertano che ieri ha beffato la sicurezza della Reggia di Caserta.  E’ riuscito a entrare con l’auto da uno dei varchi di corso Giannone o da via Gasparri, e poi  si è tuffato con i pantaloni e a torso nudo nella vasca di Venere e Adone. Sforza, che non è nuovo a iniziative del genere (nei mesi scorsi si era tuffato nella fontana di Trevi a Roma), ha postato poi il video della sua “impresa” su Instagram e ha così commentato:

“Oggi ho dimostrato con un gioco come nella mia città potrebbe tranquillamente succedere una tragedia. Questa è la Reggia di Caserta sono entrato con la mia auto fatto il tuffo, sono stato mezz’ora nessun vigilante nessun addetto alla sicurezza. Nulla. Questa è una vergogna e tutti quelli pagati per vigilare dove sono? Menomale che sono il broker e non un terrorista o un malitenzionato. Vergogna Caserta!”.

“Siamo preoccupati che qualcuno possa essere entrato alla Reggia di Caserta così facilmente – commenta la direttrice del sito Tizìana Maffei – la sicurezza è un problema, per questo già da tempo abbiamo inviato al ministero dell’Interno un piano per la messa in sicurezza totale del monumento che prevede un finanziamento da 7 milioni di euro. Sono in corso inoltre verifiche attraverso le riprese del sistema di sorveglianza del Palazzo per ricostruire correttamente l’accaduto e accertarne le responsabilità”.

Si, in attesa che arrivino i 7 milioni di euro ma i pochi vigilanti che ci sono ancora, signora Maffei, dove si sono imboscati?

foto della vasca c on Paolo Sforza