Zanzare

Allarme zanzare in autunno pungono ancora

Un’estate troppo calda e prolungata, fino ad “invadere” l’autunno. La spiegazione della presenza di zanzare nelle nostre città ancora nel mese di novembre, ad autunno inoltrato, è tutta qua. Una motivazione “scientifica” arrivata nei giorni scorsi anche da Coldiretti che spiega come il caldo anomalo delle ultime settimane, anche se adesso mitigato dall’abbassamento delle temperature, aiuti il proliferare di larve di zanzare nelle acque stagnanti. Le larve si trasformano in zanzare e arrivano nelle nostre case.

Come liberarsene? Esistono rimedi tecnologicamente avanzati e quelli della nonna. Dalla sterilizzazione degli esemplari maschi, come sperimentato a Bologna, fino al giornale arrotolato… Passando dall’uso di sostanze (il grafene, ottenuto dalla grafite, o anche la polvere di caffè) che impedirebbe agli insetti di percepire i segnali emessi dalla pelle delle persone, ossia di accorgersi che c’è qualcuno da pungere nelle vicinanze.

E il caffè sarebbe utile anche per limitare la proliferazione di zanzare in prossimità di raccolte d’acqua stagnante, giardini o altre zone particolarmente “a rischio”, è possibile ad esempio spargere fondi di caffè in tutta l’area infestata.

polvere di caffè