Due fuoriclasse istituzionali, nostri ospiti, l’on.Grasso ed il Presidente Calanna.

Il quarto incontro del programma “A Carte Scoperte”, si è avvalso di due autorevoli esponenti politici rispettosi del confronto democratico e, le attese di chi si aspettava che sarebbe scorso del sangue, sono andate deluse. L’on. Bernardette Grasso, unica donna della giunta regionale siciliana, assessore agli Enti Locali e Francesco Calanna, presidente storico del Gal Nebrodi Plus hanno dato vita ad un dibattito di esaustiva e puntuale informazione. E’ stato un confronto in cui si è fatto riferimento a vari provvedimenti legislativi adottati riguardo alla stabilizzazione dei precari, in ambito di rifiuti e delle discariche, di formazione professionale ed agli incentivi per le imprese agricole e turistiche. Se dovessimo sintetizzare in poche battute il senso ed il tema centrale della serata, potremmo dire che protagonista è stata la volontà dei due, nel rispettivo ambito, di saper tradurre in fatti i bisogni dei siciliani. Ogni argomento, che è possibile rivedere nella registrazione della puntata postata sulla pagina facebook pippogaliponews.it oltre che sullo stesso sito web, è stato trattato con l’intento di far comprendere agli ascoltatori quanti dettagli e cavilli burocratici intralciano l’attività politica di chi, impegnandosi al massimo, vorrebbe promuovere i migliori risultati per i siciliani.

Il Presidentissimo Francesco Calanna, massima carica del Bio-Distretto dei Nebrodi e della Federazione Agricoltori Siciliani, ha anticipato interessanti notizie in merito ai prossimi finanziamenti per gli imprenditori, infatti: “entro fine anno saranno pubblicati due bandi per il finanziamento di iniziative imprenditoriali nell’ambito del turismo”. Riguardo al Bio-Distretto dei Nebrodi, pare che a breve sarà notificato il Decreto di riconoscimento del “Distretto del Cibo”, importante strumento di promozione del turismo “Enogastronomico”. Inoltre, un’altra importante realtà in ambito d’imprenditoria agricola, è il F.A.S. ed anche questo organismo ha ottenuto un riconoscimento che rappresenterà, già nell’imminente futuro, un valido strumento di promozione della professionalità dei tanti giovani siciliani alla ricerca di occupazione. Ci riferiamo al Riconoscimento con decreto assessoriale di Centro di Assistenza Tecnica, C.A.T, per l’avvio di forme innovative di “Impresa Agricola” nell’ambito della Biodiversità e della Multifunzionalità, con particolare attenzione alle Pari Opportunità.
L’assessore Grasso da parte sua, non spetta a noi dirlo, è un’esperta della comunicazione, aggiornatissima sull’attività del governo regionale, ha risposto con velocità e competenza su tutti gli argomenti toccati. Insomma, è stato un confronto tra due fuoriclasse istituzionali che hanno dimostrato che un dibattito può essere interessante senza bisogno di dover alzare il tono della voce.