gatto

Gatto seviziato e poi ucciso a colpi di petardi ad Acquedolci

Un atto di una ferocia inaudita ai danni di un gatto che tutta la collettività di Acquedolci ha biasimato duramente, tanto da indurre un cittadino a presentare denuncia contro ignoti alla locale stazione dei carabinieri, al comando del maresciallo Salvatore Porracciolo, che stanno indagando per scoprire l’autore o gli autori della triste vicenda.
La vicenda risale al 4 gennaio scorso, quando più persone, ancora da identificare – si presume comunque siano giovani – avrebbero inseguito per futili motivi il gatto, lanciandogli contro petardi, costringendo l’animale a rifugiarsi dietro la ruota di un camion parcheggiato per poi colpirlo reiteratamente fino a farlo morire. Un gesto di inaudita ferocia e crudeltà gratuita, forse attuata al solo scopo di divertirsi, infierendo sull’animale randagio.
Il fatto si è verificato ad Acquedolci , in via Vittime della Guerra. Un sadico gioco o un inquietante e squallido passatempo, culminato con la morte di un animale indifeso che ha indotto un cittadino, con un alto senso civico, prima a chiamare il 112 e poi a denunciare la ferocia dello scempio, alla Stazione locale dei carabinieri,nella speranza che tale ferocia non resti impunita.