Il ruolo del consigliere Renato Mangano nel Civico consesso

Innanzitutto, mettiamo le mani avanti: vorremmo analizzare non da ultras, ma da semplici cittadini con una opinione alta della Politica, il comportamento tenuto in Consiglio Comunale da Renato Mangano, soprattutto alla luce dell’azione politica costante e decisa, senza fronzoli, in alcuni casi anche coraggiosa (vedi rifiuti), senza però volerlo incensare; senza issare su un pennacchio tricolore un uomo che ha dato dimostrazione dall’ingresso in consiglio fin’oggi, d’interpretare il ruolo e le istanze dei cittadini come mai avevamo visto nella giovane storia del comune di Capo d’Orlando.
Una delle cose che vorremmo mettere in risalto, e che non risale ai tempi dei Vespri Siciliani bensì all’altro ieri, è la richiesta per la seconda volta al presidente del Consiglio, Carmelo Galipò, di convocare una conferenza dei capigruppo per affrontare il complicato momento che a causa del Covid 19, stanno attraversando soprattutto le attività commerciali di Capo d’Orlando.
Un altro fronte aperto riguarda “Pasti Caldi per Anziani e Disabili”. Dopo l’attivazione dei primi due punti “Sanificazione Straordinaria degli Uffici Comunali e delle Vie Cittadine” e “Linea Telefonica e Servizio Consegna a Domicilio di Beni di Prima Necessità e Farmaci”, compresi in un elenco di proposte approvato in commissione “Sanità”, il consigliere Mangano, nonchè componente della commissione, chiede di procedere velocemente con l’attivazione degli altri servizi socio-sanitari ed economico-finanziari.

Questo è uno degli argomenti attenzionati, ma non l’unico, che ci ha spinti a scrivere queste righe sul Consigliere Mangano. Sia ben chiaro non siamo gli agiografi del Consigliere, non abbiamo tale presunzione, ma da osservatori della vita politica-amministrativa locale apprezziamo chi si fa in quattro per dare dignità al ruolo politico di consigliere ed anche ridurre al minimo le difficoltà di ognuno di noi.
Già da diversi giorni, con una nota, la minoranza consiliare, rispettosa delle legittime richieste delle famiglie, degli imprenditori e dei cittadini socialmente ed economicamente deboli, anziani e diversamente abili, ha sollecitato il Presidente del Consiglio e l’Amministrazione Ingrillì, ad onor del vero sul pezzo come non mai in precedenza, ognuno nell’ambito delle proprie competenze istituzionali, per l’ insediamento della “Task- Force ” e del “Tavolo di Confronto Permanente” e per l’adozione integrale del Decalogo Anti-Virus approvato all’unanimità dalla commissione consiliare permanente “Sanità e Politiche Sociali” presieduta da Felice Scafidi e partecipata da Sandro Gazia, Linda Liotta, dallo stesso Renato Mangano e condiviso dal capogruppo Massimiliano Fardella.
Anche a questo dovrà servire la Conferenza dei Capigruppo sollecitata da Mangano al presidente del civico consesso. A noi non sembra il caso che, per discutere di problemi tanto delicati quanto impellenti per la vita di tanti concittadini, sia opportuno fare orecchie da mercanti.