medici in corsia

La Cisl e la Cisl Fp rendono merito ai professionisti della sanità

«Medici, infermieri, operatori sanitari, assistenti sociali, ma anche coordinatori, tecnici e manutentori.
Non si può non riconoscere a tutte le figure impegnate nell’emergenza Coronavirus il grandissimo ed importantissimo lavoro svolto con sacrificio ed impegno continuando, malgrado tutto, a garantire il mantenimento dei servizi sociali».
A dirlo è il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, la responsabile organizzativa della Cisl Fp Giovanna Bicchieri e il referente del Terzo Settore della Cisl Fp Antonio Rodio che in questo momento delicato sono vicini ai lavoratori della Messina Social City, delle cooperative sociali Faro 85 e Genesi, del Colle Reale e degli innumerevoli soci lavoratori e volontari delle Onlus e delle case di riposo, che stanno garantendo il mantenimento di alcune specificità assistenziali rivolte alle categorie più deboli della nostra comunità.
«Le difficoltà non mancano – sottolineano – dalla mancanza di strumenti idonei, di DPI e con le criticità determinate dal complicato godimento delle tutele primarie soprattutto nei servizi che sono stati chiusi per i motivi imposti dal CoVid-19 e che hanno dovuto accedere al FIS per sole 9 settimane, nelle more della ridefinizione di una nuova tipologia di ammortizzatore sociale».
La Cisl Fp vuole portare ad esempio i servizi essenziali resi dalla Messina Social City presso le strutture di Casa Serena dove vengono assistiti 50 anziani, della Casa di Vincenzo dove sono accolti i senza tetto, dell’Assistenza Domiciliare per Anziani che permette loro di essere accuditi presso il proprio domicilio da esperti operatori che provvedono al soddisfacimento dei bisogni primari e secondari e, infine, dell’assistenza domiciliare garantita ai soggetti disabili che necessitano di competenti ed indispensabili attività di supporto fisico e psichico.
«Tutti professionisti silenziosi che, in punta di piedi, ogni giorno, festività comprese, alla stregua degli altri esperti della sanità, non abdicano al loro ruolo – concludono i rappresentanti della Cisl e della Cisl Fp – seppure spesso senza il giusto e tempestivo riconoscimento salariale. Per questo, invitiamo la Direzione Strategica dell’Asp di Messina, sensibile a tutte le problematiche sociali, a continuare ad assicurare oggi più che mai, la tempestività nei mandati di pagamento oltre che idonei livelli di sicurezza».