La Sicilia regge, 34 contagiati in più, i guariti sono 29

Mentre i nuovi tamponi superano quota 2.500 i siciliani attualmente contagiati aumentano solo di 34. Il bollettino della Regione della vigilia di Pasqua, aggiornato alle 17, segna dati ancora una volta confortanti sul trend della malattia: sebbene le persone attualmente affette dal nuovo coronavirus superino per la prima volta quota 2.000, l’aumento è contenuto e intanto calano sia i ricoverati in degenza ordinaria che quelli in terapia intensiva. Fra i nuovi contagiati, però, c’è una bambina di 10 mesi ad Avola, come è stato annunciato dal sindaco Luca Cannata su Facebook. Dieci i morti. Contagiati oltre quota duemila.
Dall’inizio dei controlli, comunque, i tamponi effettuati sono stati 33,787: sono 2.631 quelli effettuati nelle ultime 24 ore. Le persone attualmente positive sono 2.001, in aumento di 34 rispetto a ieri: complessivamente, dall’inizio dei controlli, sono risultati positivi 2.364 siciliani, ma 209 sono guariti (l’aumento rispetto a ieri è di 22) e 154 sono morti (sei in più rispetto al giorno prima). Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 120 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 107 (23, 6, 9); Catania, 567 (132, 56, 55); Enna, 286 (180, 16, 19); Messina, 354 (139, 34, 34); Palermo, 307 (78, 39, 17); Ragusa, 55 (8, 4, 5); Siracusa, 100 (46, 36, 10); Trapani, 105 (14, 16, 4).
Calano i ricoverati
I ricoverati sono adesso 620, dieci in meno rispetto a ieri. Sono invece 58 i pazienti in terapia intensiva: ieri erano quattro in più. I rimanenti 1.381 contagiati sono in isolamento domiciliare.
A Villa Maria Eleonora attesi 7 tamponi. Intanto la direzione di Villa Maria Eleonora di Palermo ha diffuso i dati aggiornati della situazione al suo interno: i positivi sono 14 pazienti trasferiti in centri Covid e tre sanitari, di cui due in isolamento domiciliare. Dimessi 14 pazienti negativi, che dovranno rimanere in isolamento. Nella struttura restano dunque 25 pazienti: 18 con tampone negativo e 7 in attesa del risultato del tampone.