Brigata Aosta

I genieri della Brigata Aosta disinnescano ordigno a Scaletta Zanclea

L’Esercito è intervenuto a Scaletta Zanclea) con le squadre Eod (Explosive ordnance disposal) per disinnescare un ordigno bellico ,rinvenuto in un impluvio in prossimità del centro abitato e vicino alla spiaggia. L’ordigno, una bomba da mortaio da 81 millimetri ad alto potenziale esplosivo della Seconda guerra mondiale, è stato trovato privo di spoletta che, se presente, ne avrebbe accresciuto la pericolosità.

L’artifizio, rimosso secondo le previste procedure di sicurezza dagli artificieri del 4° reggimento genio della Brigata Aosta, è stato trasferito e fatto brillare nella cava Petrieni, nel vicino villaggio di Santo Stefano.