Procuratore Maurizio De Lucia

Caso Porcino, il procuratore Maurizio De Lucia attacca i colleghi di Milano

“Riguardo al “problema delle scarcerazioni” c’è stata “purtroppo non solo quella di Angelo Porcino, ma a Messina ci sono stati 39 soggetti in regime di alta sicurezza, alcuni di spessore criminale assolutamente significativo, usciti dal carcere”. Lo ha detto il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Messina, Maurizio De Lucia, ascoltato in audizione in Commissione parlamentare Antimafia, sul tema delle scarcerazioni e misure alternative a detenuti durante l’emergenza Covid.
“Il decreto recente ha consentito per alcuni il rientro in carcere, mentre per Porcino il tribunale di sorveglianza di Milano ha ritenuto non ci fossero le condizioni per il rientro in carcere”, ha sottolineato De Lucia secondo il quale “l’ondata di scarcerazioni è stata un problema”. Porcino libero grazie ai giudici milanesi, che non hanno voluto leggere la pericolosissima caratura del 63enne imprenditore di Barcellona Pozzo di Gotto, rinchiuso a Voghera, carcere che ha vissuto una clamorosa dei ristretti. Di Porcino son piene le carte anche della vicenda Attilio Manca.