Riaperto anticipatamente lo scalo di Reggio Calabria

Su esplicita richiesta del Presidente De Felice, Enac ha autorizzato l’anticipata apertura degli scali di Reggio e Crotone dalla giornata odierna.   Sacal, infatti, aveva tempestivamente provveduto – si legge in un comunicato stampa della società di gestione degli aeroporti calabresi – a comunicare agli Enti competenti la volontà di riaprire tali scali al traffico commerciale prima del 14 luglio, per come previsto nel DM del 12 giugno u.s.   Gli scali di Reggio Calabria e Crotone sono, pertanto, pienamente operativi e pronti ad accogliere i voli già scelti.

Su esplicita richiesta del Presidente De Felice, Enac ha autorizzato l’anticipata apertura degli scali di Reggio e Crotone dalla giornata odierna.   Sacal, infatti, aveva tempestivamente provveduto – si legge in un comunicato stampa della società di gestione degli aeroporti calabresi – a comunicare agli Enti competenti la volontà di riaprire tali scali al traffico commerciale prima del 14 luglio, per come previsto nel DM del 12 giugno u.s.   Gli scali di Reggio e Crotone sono, pertanto, pienamente operativi e pronti ad accogliere i voli già schedulati da Alitalia per Roma e Milano dall’aeroporto di Tito Minniti e dal prossimo 3 luglio i collegamenti operati da Ryanair per Bergamo dallo scalo Sant’Anna.  

 Il sistema aeroportuale calabrese si avvia così ad un ritorno alla “normalità” operativa seppur con un’attività ancora condizionata dalle problematiche determinate dal COVID-19 che comporteranno, oltre a una inevitabile riduzione di collegamenti, anche l’applicazione di misure di prevenzione atte a limitare l’accesso all’aerostazione ai soli passeggeri muniti di biglietto aereo o carta d’imbarco. Dal prossimo 3 luglio i collegamenti operati da Ryanair per Bergamo dallo scalo Sant’Anna.