Grotte di Pantalica

Famiglia francese dispersa a Pantalica

Il luogo ha ispirato un bellissimo romanzo dello scrittore siciliano Vincenzo Consolo, Le pietre di Pantalica, purtroppo scomparso da qualche anno. Ma una famiglia francese, ha vissuto proprio in quei luoghi magistralmente descritti da Consolo, un incubo che si è felicemente risolto, solo grazie all’intervento dei carabinieri. Un nucleo familiare di turisti francesi si è smarrito ieri nella riserva di Pantalica ma grazie all’intervento dei carabinieri della Stazione di Villasmundo, in provincia di Siracusa, è stato rintracciato e portato in salvo. Al termine della disavventura ha inviato alla centrale operativa della Compagnia dei carabinieri di
Augusta, un messaggio Wathsapp, ringraziandolo per l’assistenza ricevuta: “Desideriamo solo ringraziare calorosamente la pattuglia dei carabinieri intervenuta prendendo in mano la nostra risoluzione dei problemi sulla strada per Pantalica. Grazie mille per il vostro aiuto, la pazienza e la gentilezza. La piccola famiglia francese”.
Cara famiglia francese, i carabinieri sono questi: sempre pronti e disponibili ad aiutare chi ne ha bisogno. Quattro gatti di volgari delinquenti non potranno mai cancellare due secoli di storia. Storia fatta di sacrifici, abnegazione e di presidio di legalità.