Alberto Samonà

Boom di visitatori nella Valle dei Templi, raggiante l’assessore Samonà

Quasi l’82% di visitatori paganti rispetto allo scorso anno, in una situazione turistica che ha visto cancellare i viaggi organizzati e che fa riferimento ad un pubblico formato da singoli e gruppi familiari: è un risultato eccezionale a cui guarda con soddisfazione il Governo Regionale che punta ad aprire i luoghi della cultura oltre gli orari convenzionali”. Così l’assessore ai Beni Culturali e all’Identità siciliana, Alberto Samonà, commenta il boom di visitatori nella Valle dei Templi.
“L’offerta culturale in Sicilia – sottolinea Samonà – è di alto livello e sta dando frutti importanti. Le ‘albe’ nella Valle dei Templi con il ‘tutto esaurito’ sono poi segno che sempre più persone apprezzano le novità e cercano un’esperienza emozionale, in cui natura e cultura diventano un tutt’uno”.
Un’analisi condivisa anche dal direttore del Parco Archeologico Roberto Sciarratta. “E’ il momento della ripartenza, del ritorno in un’isola che si è vista sconvolta e sbalestrata – osserva – ma i numeri ci danno ragione: si rinasce con la Cultura”.
“Trecentocinquanta spettatori sono un numero importante, ma per noi vogliono dire lavoro: per i nostri ragazzi, per mettere a frutto tutto l’enorme capitale umano che si è fermato in questi mesi” spiega Letizia Casuccio, direttore di CoopCulture che ha ideato il format delle albe.
“In teatro il pubblico non si vede ma si sente – dice Gaetano Aronica, che ha diretto insieme a Giovanni Volpe la performance dei giovani attori del ‘Pirandello’ lungo il percorso – qui, dinanzi ai templi, gli spettatori sbucano dalla notte e ti seguono, sono straordinariamente vicini, li tocchi e li senti”.