Reggio Calabria

Il messinese Barbera prima va a sinistra e poi a destra, espulso dal Pd

Prima si è candidato alle elezioni regionali in Calabria del gennaio scorso nelle liste del Partito democratico, adesso sostiene il candidato del centrodestra alla carica di sindaco di Reggio Calabria, il leghista Antonino Minicucci. Per questo motivo il partito guadato da Nicola Zingaretti lo ha espulso dal coordinamento regionale della Calabria del Pd.
Si tratta di Luigi Barbera, messinese, poliziotto carcerario a Gazzi, che si è candidato in una delle liste a sostegno di Minicucci e pertanto «la scelta di candidarsi a sostegno di Minicucci alle comunali di Reggio Calabria pone Luigi Barbera fuori dal coordinamento regionale del Partito Democratico della Calabria – sostiene il commissario regionale del Pd della Calabria Stefano Graziano – per il quale abbiamo adottato il criterio di includere tutti i candidati alle ultime regionali. A Reggio Calabria tutto il Pd è mobilitato a sostegno di Giuseppe Falcomatà».