La Polizia sequestra in autostrada 900 chilogrammi di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione destinati ad esercizi commerciali di Cefalù

I poliziotti della Sottosezione Polizia Stradale di Buonfornello nei giorni scorsi, durante un servizio di pattugliamento autostradale in A/19, hanno proceduto al controllo di un veicolo proveniente da Villabate e diretto a Cefalù, che trasportava prodotti alimentari destinati per la vendita al dettaglio ad alcuni esercizi commerciali della cittadina normanna.

Durante le fasi del controllo gli agenti hanno constatato che la temperatura interna al frigo del veicolo era superiore rispetto a quella consentita; pertanto è stato immediatamente richiesto l’intervento di personale sanitario per verificare l’idoneità al consumo di quei prodotti.

Sul posto è giunto altresì il medico reperibile del Dipartimento di Prevenzione Veterinario U.O. Vet. di Cefalù, il quale ha acclarato la non idoneità al consumo umano di 900 kg. di prodotti alimentari, tra cui latticini e salumi. I prodotti sono stati quindi sequestrati ai fini della distruzione, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria di Termini Imerese.

Il conducente è stato deferito alla predetta autorità per la violazione delle leggi sanitarie che disciplinano il trasporto degli alimenti e la ditta sanzionata per un ammontare di circa 2000 euro.