Consorzio Dop Monti Iblei. Via alla raccolta delle olive, l’olio “di buona qualità ma sarà poco”

Al via la stagione della raccolta delle olive. Le previsioni degli olivicoltori prevedono un olio di buona qualità, ma con una insufficiente quantità.
«È prevista una produzione inferiore alle attese – dice il presidente del Consorzio Dop Monti Iblei, Peppino Arezzo – che risente delle condizioni climatiche con le temperature assai elevate durante il periodo della fioritura. Lo scorso anno la produzione ha superato la soglia di 2mila quintali di olio Dop pari a duecentomila chilogrammi. L’annata agraria 2018-2019 ha fatto registrare, di contro una produzione di 1.500 quintali spalmati nelle tre province di Ragusa, Siracusa e Catania.
Ad oggi i 210 olivicoltori, 18 imbottigliatori, 17 frantoiani, che aderiscono al consorzio di tutela dell’olio Dop Monti Iblei – aggiunge – guardano con fiducia l’avvio della nuova “annata” con le aziende che hanno risentito in maniera pesante, delle chiusura di molte attività con un inevitabile calo dei consumi e degli acquisti».