Covid Berlusconi, l’ex moglie Veronica preoccupata per lui

Si dice “addolorata e anche preoccupata”, in un colloquio con la Repubblica, Veronica Lario, ex moglie di Silvio Berlusconi, che gli ha fatto avere un messaggio di vicinanza e incoraggiamento – riferisce il quotidiano – quando ha saputo che l’ex premier era stato colpito dal virus. Comunque lo scenario
clinico sembra abbastanza confortante, aggiunge, «e i miei figli mi hanno rassicurata, mi dicono di stare tranquilla».
Quanto alle circostanze del contagio, non accetta l’attribuzione di una colpa, l’identificazione di un untore, chiarendo, scrive il quotidiano romano, che il suo è un pensiero generale che vale per tutti, non la difesa di un ramo della famiglia: «Non mi piace la caccia al colpevole, rischia di mettere in secondo piano quanto di buono abbiamo fatto», afferma Veronica Lario, che si sofferma in particolare sullo “straordinario impegno dei medici e degli infermieri”.
E poi ricorda anche «le terapie che si stanno sperimentando e i problemi di questi giorni: la ripresa della scuola in sicurezza, il ritorno alla vita normale dei nostri ragazzi che non possono essere tenuti prigionieri».