Mozione di sfiducia respinta, il sindaco di Palermo Orlando: “La minoranza non ha una visione condivisa”

“Era un’alleanza per distruggere” ma “la tenuta della maggioranza è inossidabile. Ventuno eravamo e ventuno siamo. Loro erano 24 e si sono fermati a 19”. Lo ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, commentando l’esito del voto in consiglio comunale, che ha bocciato la mozione di sfiducia presentata nei suoi confronti.

“Abbiamo assistito a scene mortificanti come chi implorava una astensione. La minoranza non ha una visione condivisa. Il dibattito è stato imbarazzante con soggetti che hanno iniziato a prendere le distanze uno dall’altro. Quindi senza visione. Una alleanza per distruggere e consegnare per un anno ad un commissario l’amministrazione più grande della Sicilia. Mi sembra la negazione della politica”.