Scaletta in A2 di calcio a 5, gli amministratori rinunciano alle indennità di carica

C’è grande entusiasmo a Scaletta Zanclea dopo la promozione in Serie A della locale squadra femminile di calcio a cinque, l’Asd Team Scaletta. Terminati i festeggiamenti, è tempo di pensare al prossimo campionato, che sarà molto più impegnativo dal punto di vista organizzativo ma soprattutto economico. Nelle scorse settimane è stata lanciata una raccolta fondi, 25mila euro, e aiutare la società ad affrontare le spese, ma nel frattempo è arrivato un aiuto anche dall’Amministrazione comunale. Sindaco e assessori hanno infatti rinunciato alle indennità di carica del mese settembre per destinarle al Team Scaletta, definito un orgoglio della comunità scalettese, come contributo per le spese che la società dovrà affrontare per partecipare al prossimo torneo di A2. Il primo cittadino Gianfranco Moschella e i componenti della sua giunta, Domenico Cifalà, Annalisa Cordaro e Giuseppe Meola, hanno quindi rinunciato in totale a 2.489 euro, devoluti alla società sportiva. “Al di là del valore economico di per se irrilevante, una goccia nell’oceano rispetto alle esigenze finanziare di una squadra che milita in serie A – commenta il sindaco Moschella – ritengo che questo gesto assuma un valore affettivo e di vicinanza enorme verso tutte loro che quotidianamente, con impegno e sacrificio, portano in giro per l’Italia, al pari di tante altisonanti città, il nome di Scaletta Zanclea, motivo per noi di orgoglio e vanto”. La società, tramite la presidente Chiara Tafuri, ha ringraziato l’Amministrazione per l’aiuto ricevuto: “Questo gesto per noi significa molto più di un supporto economico – commenta – sentire l’affetto e la vicinanza dell’Amministrazione di cui portiamo il nome con estrema fierezza, non ha prezzo. Un pensiero d’affetto, una sincera coesione, la spontaneità di una mano tesa: questi sentimenti sono stati negli anni la vera forza che ha portato il Team Scaletta al prossimo campionato nazionale. Da questi sentimenti ripartiremo anche quest’anno – conclude Tafuri – con in più la gioia di poterli condividere con il nostro sindaco, la sua Giunta e tutto il nostro amato paese”.