medici in corsia

Covid-19, al via assunzioni personale sanitario. Come inviare la candidatura

Ci vorrà tanto personale per portare avanti la vaccinazione anti Covid in Italia, sia dipendenti del Servizio sanitario nazionale sia neoassunti. Ecco perché il commissario straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri, ha emanato l’avviso pubblico per assumere con un contratto a tempo determinato fino a 3.000 medici e 12.000 infermieri e assistenti sanitari, che dovranno sostenere la campagna di somministrazione del vaccino nelle 1.500 strutture individuate e distribuite su tutto il territorio nazionale. I contratti verranno fatti a laureati in Medicina, specializzandi, pensionati, ma anche a infermieri e assistenti sanitari, e al personale amministrativo.

Da ieri perciò, medici, infermieri e assistenti sanitari, potranno inviare la loro candidatura per via telematica sul sito del Governo all’indirizzo http://www.governo.it/it/dipartimenti/commissario-straordinario-lemergenza-covid-19/cscovid19-bandi/14487. L’avviso è rivolto a cittadini italiani, Ue ed extra Ue. I contratti avranno una durata massima di nove mesi, rinnovabili in caso di necessità. “Se fossimo in guerra sarebbe una sorta di ‘chiamata alle armi’ – ha commentato il commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri -. Per dirla meglio è un richiamo accorato alla responsabilità e alla solidarietà da parte di quei cittadini italiani che possono aiutarci a effettuare la più grande campagna di vaccinazione di massa degli ultimi decenni con efficacia e tempestività”. È partita anche la gara per selezionare fino a cinque agenzie per il lavoro con le quali il Commissario straordinario stipulerà un accordo quadro per la selezione, assunzione e la gestione amministrativa del personale sanitario che sarà impiegato nella somministrazione dei vaccini. La scadenza della gara è fissata per il 28 dicembre 2020 alle ore 18.00. Le offerte possono essere presentate unicamente online attraverso il portale https://ingate.invitalia.it.