Il CIF di Favara apre la Casa del Bambino per famiglie povere

Lodevolissima iniziativa del CIF nell’agrigentina Favara guidato da Antonella Morreale, a favore delle famiglie povere del paese.
Molte sono le famiglie che vivono in difficoltà economica e non possono permettersi dei vestiti nuovi per i loro figli o un corredo per il nascituro. Ed ecco che il gruppo Cif di Favara, guidato da Antonella Morreale, ha pensato di realizzare la “Casa del Bambino”; un vero e proprio negozio, dove non servono i soldi per comprare, ma saranno distribuiti alle famiglie meno abbienti tutto quello che serve dai vestitini ai giocattoli alle culle, oltre a generi alimentari.
“Non distribuiamo soldi – dichiara Antonella Morreale – anche perché il nostro obiettivo è quello di raccogliere beni da ridistribuire a chi ne ha veramente bisogno, e lo vogliamo fare in un modo diverso. La gente deve sentirsi in un vero e proprio negozio, con tanto di busta e di fiocco. In poco tempo abbiamo ricevuto tante cose, tante le persone che ci stanno aiutando, prima tra tutti chi c’ha messo a disposizione i locali, la luce”.
La sede che si trova in via Vittorio Emanuele a pochi passi dalla casa Matrice di Favara, è stata intitolata a Maria Ghibellini Turco, originaria di Caltanissetta, scomparsa nello scorso mese di maggio dopo avere dedicato la sua vita ai bisognosi, ai bambini, ai malati, alle persone anziane; chi vorrà fare delle donazioni dovrà mettersi in contatto con la sede chiamando al numero 320.4870772.