Demeriti. Premio Attila per l’Ambiente assegnato al soprintendente Orazio Micali

Stanchi “delle tante, troppe bruttezze che si continuano a perpetuare e a realizzare in Sicilia, quasi sempre senza mai individuare responsabilità”, Legambiente ha deciso di istituire il “Premio Attila. Il nemico della bellezza”, che verrà assegnato a chi con un atto, una decisione, un gesto, una proposta offende o mortifica un luogo, un sito, una bellezza siciliana.

Il premio consiste in una targa che menziona il gesto censurato e sarà riprodotta in un materiale edile, per segnare in modo simbolico il valore estremamente negativo del riconoscimento. La prima assegnazione è per l’architetto Orazio Micali, che da soprintendente di Messina ha autorizzato il 10 aprile 2017 “la realizzazione di un manufatto per la vendita di prodotti per la nautica sulla spiaggia di Giardini Naxos davanti al Castello Schiso’”.