Nuovo screening per operatori scolastici, studenti e le famiglie. Coinvolte anche le superiori.

Proseguono in maniera costante l’interlocuzione ed il confronto tra
l’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello e le istituzioni scolastiche cittadine al fine di condividere le valutazioni sulla situazione attuale. Nei giorni scorsi si è svolto un incontro cui hanno preso parte il sindaco Bruno Mancuso, l’assessore alla pubblica istruzione Ilaria Pulejo ed i dirigenti dei due istituti comprensivi, Tarcisio Maugeri, dirigente dell’istituto 1 “Cesareo” e Giusy De Luca, dirigente dell’istituto 2 “Marconi”. Insieme ai dirigenti e di concerto con il locale dipartimento di igiene dell’Asp ed il servizio Usca, si è quindi deciso di programmare una nuova attività di screening di massa della popolazione scolastica, previa adesione attraverso i moduli resi disponibili dalle scuole, in una data che sarà comunicata a breve.
Questa volta lo screening in modalità drive-in sarà aperto a docenti, personale scolastico, alunni ed alle famiglie stesse, e coinvolgerà non solo i due istituti comprensivi ma anche le scuole superiori santagatesi. Si auspica dunque una partecipazione massiccia al fine di avere un monitoraggio quanto più esaustivo e preciso possibile in prospettiva di una ripresa in sicurezza delle lezioni in presenza, nel quadro di ciò che sarà o meno consentito dai provvedimenti regionali a partire dal prossimo 1 febbraio.
Da quanto riferito dai dirigenti degli istituti comprensivi sono quindi emerse, tra l’altro, vedute sostanzialmente paritarie tra favorevoli e contrari nella comunità locale scolastica alla luce della sospensione in atto delle attività in presenza.
L’ordinanza sindacale in vigore fino al prossimo 31 gennaio è stata adottata, va ricordato, seppur a fronte di una situazione epidemiologica cittadina tutto sommato contenuta, in virtù delle oggettive difficoltà e carenze evidenziate nella gestione sanitaria in tutto l’ambito territoriale.