Da San Salvatore a Capo d’Orlando. Lo sbarco di Rosario Ventimiglia nella rada orlandina…

Per i molti che non sanno chi sia Ventimiglia glielo diciamo subito: si tratta dell’avvocato Rosario Ventimiglia, ex sindaco del Comune di San Salvatore di Fitalia, in provincia di Messina, prima dell’avvento di Giuseppe Pizzolante, di quest’ultimo nutriamo una certa simpatia mai nascosta.
Quanti ricordano questo incidente di percorso del nostro Rosario? Non siamo in grado di stabilirlo, ma vi assicuriamo che la sua sindacatura, volata via con pochi sussulti e nessun guizzo, non è passata agli annali della storia filatese.
Oggi, Rosario Ventimiglia sbarca a Capo d’Orlando per risollevare le sorti di un paese in via di disfacimento. Per dare una mano d’aiuto. E dal momento che non ha saputo risollevare le sorti della sua San Salvatore, pensa di poterlo fare da queste parti per riscattarsi.
Non abbiamo dubbi, Ventimiglia è bene ammanigliato nel mondo politico regionale data la sua lunga militanza nella Destra siciliana per la quale si è sempre speso.
Dopo una brevissima riflessione, è arrivato alla determinazione che in questo nostro paese di babbei, avevamo bisogno di lui. Come voler dire: se mi ci metto di buzzo buono metterò le cose a posto.
E così prende parti a riunioni, incontri alla maniera dei carbonari e con altri quattro-cinque politologi di fama internazionale, cerca di far capire come si fa a rilanciare un paese in stato comatoso, qual è appunto Capo d’Orlando.
Vorremmo suggerire al buon Rosario Ventimiglia, visto che ha avuto in un recente passato l’opportunità di resuscitare il suo paese, e non ci è riuscito, come pensa di fare? Ritiene di riuscire in un ambito dove ha fallito? Se vuole può provarci, o da candidato al Consiglio o da candidato a sindaco è nel suo diritto, ma sappia che troverà in noi dei convinti avversari che faranno di tutto per rispedirlo a San Salvatore di Fitalia, con le famose pive nel sacco.
Ah, dimenticavo: guardi Rosario che il posto di candidato a sindaco nello schieramento nel quale fa il docente, è già occupato. Si dovrà accontentare, eventualmente, della misera presidenza al Consiglio comunale…