Resta in carcere la Porcello, avvocatessa della mafia agrigentina

Custodia cautelare in carcere per l’avvocatessa-boss Angela Porcello fermata nel blitz dei carabinieri del Ros su mandato dei magistrati della Dda di Palermo. Il gip ha firmato la stessa misura anche per il compagno, il boss Giancarlo Buggea, uno dei sei capi finiti nella rete del Ros.
Sono invece stati messi agli arresti domiciliari i due poliziotti coinvolti nell’indagine, Filippo Pitruzzella, 60 anni, ispettore fino a poche settimane fa in servizio al commissariato di Canicattì e Giuseppe D’Andrea, 50 anni, assistente capo in servizio nello stesso ufficio.