Gagliano Castelferrato, denunziato per detenzione di animali non censiti

La Squadra Mobile della Questura di Enna e la Sezione Polizia Stradale di Enna hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale del capoluogo un uomo di Gagliano Castelferrato, per detenzione di animali non censiti. Un intervento realizzato nell’ambito dei controlli per prevenire l’eventuale immissione di carni macellate nella catena alimentare senza alcuna tracciabilità. Questa volta la verifica ha riguardato un’azienda agricola sita a Gagliano Castelferrato dove sono stati rinvenuti 36 animali (32 capi ovini, 2 cavalli e 2 suini) privi di ogni identificazione e certificazione sanitaria, allevati presso una struttura non autorizzata né censita. A tali attività hanno preso parte medici veterinari dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna. Dalle primissime indagini non è escluso che tali animali potessero essere immessi nel circuito della macellazione clandestina, tenuto conto che risultavano privi di ogni segno distintivo, che non erano stati tracciati o denunciati all’Autorità sanitaria.