Emergenza finita: riapre la discarica di Siculiana (Agrigento)

Emergenza scongiurata. A tre giorni, domenica compresa, dalla chiusura della discarica sub comprensoriale di contrada Matarana a Siculiana, da stamani si torna a raccogliere – ed a svuotare i cassonetti – i rifiuti. Ad annunciare, ieri, la riapertura dei cancelli della discarica è stata la “Catanzaro Costruzioni” che gestisce l’impianto.

«La decisione della ripresa delle attività è stata assunta dopo il confronto con i tecnici della Regione Sicilia – hanno spiegato, ieri, dalla Catanzaro Costruzioni – con i quali sono stati valutati ed approfonditi gli esiti degli autocontrolli relativi al trattamento dei rifiuti all’interno dell’impianto provvisorio di biostabilizzazione.

In considerazione della sussistenza di tutte le condizioni per garantire gli elevati standard dell’impianto ed i massimi livelli di sicurezza, da lunedì (oggi ndr.) riprenderanno le attività dell’impianto».

Gli autocompattatori delle imprese sono tornate, dunque, in azione – dall’alba di oggi – ad Agrigento, Aragona, Camastra, Cammarata, Campobello di Licata, Canicattì, Casteltermini, Comitini, Favara, Grotte, Racalmuto, Joppolo Giancaxio, Lampedusa e Linosa, Licata, Montallegro, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Raffadali, Ravanusa, Realmonte, San Giovanni Gemini, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro ed a Siculiana.