Capo d’Orlando (Messina) Accertamento Imu: annullato il 12% degli avvisi

 

 

Sono stati 2900 gli avvisi di accertamento Imu (Imposta Municipale Unica) emessi dalla società Creset, concessionaria del servizio di riscossione per conto del Comune di Capo d’Orlando.

Le verifiche compiute hanno riguardato tutte le posizioni dei contribuenti  e soltanto nei casi in cui siano state riscontrate anomalie si è provveduto all’emissione del relativo avviso di accertamento.

 

Gli avvisi successivamente annullati sono stati circa il 12%, dato al di sotto della media nazionale e inferiore anche alla percentuale degli anni precedenti. Gli annullamenti sono stati dovuti a causa di inevitabili disallineamenti dei dati relativi ai versamenti  o incongruenze contenute all’interno delle dichiarazioni presentate nel tempo dai contribuenti (comodati d’uso, contitolarità, ecc.).

Franco Ingrillì, Sindaco di Capo d'Orlando
Franco Ingrillì, Sindaco di Capo d’Orlando

“Non vi è in atto alcuna persecuzione – sottolinea il Sindaco Franco Ingrillì a seguito di una verifica congiunta attuata con i responsabili della Creset – vogliamo solo raggiungere l’obiettivo dell’equità fiscale, secondo il vecchio e sempre valido principio del “pagare tutti per pagare meno”. In questa direzione – conclude il Sindaco – va anche il regolamento approvato all’unanimità nell’ultima seduta di Consiglio Comunale sulla definzione agevolata delle ingiunzioni di pagamento.

Un’iniziativa di grande valore economico e sociale in un periodo difficile come quello attuale che permetterà ai cittadini di versare anche a rate quanto dovuto senza gli oneri relativi alle sanzioni”.