Messina, le caramelline di De Luca

Alcuni ex amministratori replicano al sindaco di Messina Cateno De Luca. Il più arrabbiato è Daniele Ialacqua, che ebbe anche la delega all’Ambiente. Ecco tre perle estratte dall’ultima diretta del sindaco dall’aula consiliare, l’ennesimo sfregio alla “casa dei cittadini”:

1️⃣ “Avevamo fatto il Patto della Madonna delle lacrime, ora sveliamo in cosa consisteva: io distribuivo un poco di caramelline e tu avresti tenuto a bada come regista i consiglieri comunali”

2️⃣ “Fino a febbraio scorso mi hanno votato gli atti e poi all’improvviso non mi hanno votato più gli atti, ve lo dico io perchè, perché gli ho staccato la spina, caramelline basta…ecco qual è la verità”

3️⃣ “Avevo una caramellina nella tasca sinistra ed il carbone nella tasca destra… e mi facevo approvare i bilanci …questi sono tutti uomini di Stato…eh eh eh eh… ma che ne sapete voi… ed ecco perchè passavano i bilanci…le caramelline politiche…”

(diretta fb sindaco De Luca delle ore 18.00 del 14.10.2021)

E il consigliere Alessandro Russo va pure oltre

Le volgarità, gli insulti e le calunnie di un cafone, anche se sindaco, non offendono, anzi: son medaglie al petto. Non mi toccheranno le tue parole volgari, non mi sposteranno i troll pagati a tanto al chilo per commentare i miei post con insulti, violenze e minacce, non mi sfioreranno i post delle tue assessore densi di livore nei confronti delle mie opinione.

Non fai più neppure ridere con le tue dirette, come maschera di clown che gronda colore, patetica.

È tempo che ti dimetta, De Luca.