Comuni siciliani alle prese con il dissesto, appello di cento sindaci

Lamento, un grido di allarme per i Comuni siciliani alle strette con una crisi finanziaria durissima: solo
152 su 391 hanno approvato il bilancio di previsione 2021-23, in 74 hanno approvato il consuntivo 2020.
Mancano risorse umane capaci di progettare piani che possano essere utilizzati per la spesa dei fondi
della nuova programmazione e del Pnrr, ovvero l’ultima occasione per colmare i gap di sviluppo dell’Isola
rispetto al resto d’Italia.
Una situazione nota da tempo, più volte denunciata dal presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando e ora
rilanciata da un centinaio di sindaci.