Giovedì Consiglio Comunale. In Aula approda il Piano delle aree demaniali

Giovedì 4 novembre alle 19 riprendono in seduta ordinaria i lavori del consiglio comunale. Cinque i
punti iscritti all’ordine del giorno, tra i quali assume rilevanza la proposta di delibera relativa al
Piano di utilizzo delle aree demaniali. A seguire una variazione di bilancio e tre interrogazioni: due
del consigliere Antonio Foti sui rapporti tra Comune e Autorità portuale e sul problema degli
allagamenti nella Piana e una del consigliere Pippo Doddo sulla rimozione del palischermo della
Tonnara da piazza San Papino.
Sul Pudm, esitato la settimana scorsa dalla seconda commissione, il consigliere Foti ha auspicato
che in Aula “si possa avviare una discussione e un confronto su punti importanti previsti dal Piano
che richiedono la massima attenzione e cautela trattandosi di uno strumento urbanistico che inciderà
sul futuro e sullo sviluppo economico, turistico ed ambientale della nostra città. Già in commissione
– aggiunge il consigliere – sarebbe stata opportuna un’analisi più dettagliata ed attenta con un
approfondimento maggiore delle varie tavole e degli allegati trasmessi al Consiglio Comunale. Tra
le note senza dubbio positive che comunque registriamo c’è la rimozione dal Pudm dell’ecoporto in
Marina Garibaldi che avrebbe avuto un impatto, sul piano paesaggistico ed ambientale, non
indifferente. Una contrarietà che avevo evidenziato ed espresso già negli scorsi mesi, nella
precedente consiliatura. Un altro aspetto che non possiamo non prendere in considerazione è il tema
legato alla previsione di una mobilità lenta con il progetto della pista ciclabile, già inserita tra l’altro
anche nel Piano Urbano del Traffico”. Il Consigliere Foti evidenzia inoltre, che tra gli aspetti da
approfondire “dovrà esserci quello legato al fenomeno, ormai incontrollato, dell’erosione costiera,
sia sul litorale di ponente che su quello di levante”.