Maxi truffa quasi milionaria ai danni di agenzie di noleggi

Noleggiava auto nei principali aeroporti siciliani, ma anche a Napoli, Roma e Torino e poi riusciva a reimmatricolarle e a venderle. Un’indagine dei finanzieri del comando provinciale coordinata dalla procura di Palermo ha svelato una maxi truffa ai danni di alcune agenzie di noleggio. In manette è finito Alessio Spiaggia, 27 anni, è il titolare di una società di vendita auto a San Cipirello, è accusato di aver architettato il raggiro, ora è indagato per truffa, appropriazione indebita, auto riciclaggio e falso in atto pubblico. I finanzieri della Compagnia di Bagheria, diretti dal capitano Francesco Vitolo, hanno ricostruito 52 episodi: in pochi mesi, Spiaggia era riuscito ad appropriarsi di auto di grossa cilindrata, tra cui una Maserati Levante e diverse Audi, che erano state rivendute a terzi in buona fede. Tutto avveniva attraverso una società gestita dall’organizzatore della truffa, con falsi certificati di vendita, per attestare il passaggio di proprietà delle auto dalle società di noleggio. Per mettere in piedi il raggiro, utilizzava una finta agenzia di disbrigo pratiche. I certificati di immatricolazione erano realizzati da un’agenzia di disbrigo pratiche compiacente di Misilmeri. L’indagine ha portato al sequestro di 820 mila euro, a tanto ammonta il valore dell’illecito profitto.