Matteo Renzi

Primarie: in Sicilia, la mozione di Renzi ottiene la vittoria in sette province su nove

Gli avversari, o i nemici se più vi aggrada, dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, sono serviti! In Sicilia, che stando ai soliti disfattisti del Partito democratico, Renzi avrebbe dovuto soccombere, ha invece, sbancato! La mozione dell’ex segretario e premier ha ottenuto quasi tre quarti dei voti, precisamente il 72, 4 per cento. Un plebiscito nonostante qualcuno avesse avvelenato i pozzi. Certo, adesso diranno che soltanto in 24 mila iscritti si sono recati al voto e meno male, sennò il 72 per cento sarebbe volato al 92%.

Ora smettiamola di fare la guerra alla persona sbagliata e individuiamo i veri problemi del Paese e tentare di risolverli, oggi con il segretario Renzi domani con il premier Renzi. Nel frattempo, per cortesia, D’Alema, Orlando, Emiliano e chi si vuole accodare si accomodi pure, mandateli alle Maldive per un periodo, piuttosto lungo, per allenarsi a fare silenzio.

Torniamo alle primarie del PD.

Si sono conclusi, dunque, anche in Sicilia, i conteggi delle convenzioni di circolo del Partito democratico che al momento, sulla base dei dati raccolti dall’organizzazione del partito in sette province su nove, la mozione dell’ex segretario e premier Matteo Renzi ha ottenuto quasi tre quarti dei voti, precisamente il 72,4 per cento.

Lo sfidante Andrea Orlando, ministro della Giustizia prima con Renzi e ora nel governo Gentiloni, si è fermato al 22,3 per cento. Il governatore della Puglia Michele Emiliano ha superato di poco la soglia di sbarramento del 5 per cento, attestandosi al 5,3 per cento, nonostante il ticket con il presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, e l’ex senatore Beppe Lumia.

I dati sono stati resi noti dal responsabile dell’organizzazione del Partito democratico in Sicilia, Antonio Rubino. “Sono stati giorni molto intensi – dice Rubino – ma al tempo stesso carichi di entusiasmo che hanno visto i nostri circoli mobilitarsi, in modo sereno e ordinato, in ogni parte dell’Isola. Siamo molto soddisfatti e pronti a fare partire la macchina organizzativa per le primarie del 30 aprile”.

Nella provincia di Palermo il successo della mozione Renzi è stato ancora più schiacciante. Sono andati a votare nei circoli 5.466, poco più del 68 per cento degli aventi diritto. L’ex premier ha ottenuto 4.487 preferenze, pari all’82,1 per cento, Andrea Orlando ne ha avute 552 (10,1 per cento) e Michele Emiliano 427 (7,8 per cento).