Partinico

Partinico (Palermo) – E’ un covo di pregiudicati”: il Questore decide di chiudere il bar

Un covo di pregiudicati. Con questa motivazione il questore di Palermo, Renato Cortese, ha deciso la chiusura del “Bar Alessi” in corso dei Mille, a Partinico, grosso centro del Palermitano, per dieci giorni. La sospensione arriva dopo gli esiti di svariati controlli in passato durante i quali sono stati trovati diversi clienti con precedenti penali e di polizia. Nel corso di un controllo eseguito da poliziotti insieme al personale dell’Asp il locale, inoltre, era già stato chiuso perché erano state riscontrate carenze di igiene e la mancanza di fornitura idrica.

Nell’agosto del 2014 i poliziotti del commissariato di Partinico avevano tratto in arresto un uomo con precedenti per stupefacenti, contro la persona e contro il patrimonio. Giuseppe Mirto era stato bloccato dopo avere accoltellato un uomo che era arrivato in difesa della proprietaria del locale che non aveva voluto riaprire il bar per dargli da bere. Nel febbraio del 2016, alcuni giovani, invece, dopo aver consumato al bar, avevano rubato l’incasso e minacciato il marito della titolare. Tutti i giovani erano pregiudicati per reati contro il patrimonio, la circolazione stradale e la pubblica amministrazione, e sono stati arrestati.

E’ dopo questi esiti che è stato ritenuto che l’esercizio commerciale fosse divenuto luogo di frequentazione di soggetti pericolosi. E il questore ha emesso il provvedimento per tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica. L’anno scorso la stessa sospensione è stata notificata ad un altro bar di Partinico, dove era stata accertata l’assidua presenza e la frequentazione di pregiudicati per mafia.