Sgominata a Catania il clan Nizza

Ventisei arresti e oltre 100 perquisizioni dei carabinieri di Catania  nei rioni San Cristoforo e San Giovanni Galermo, dove ci sono i più redditizi “supermarket” della droga. I reati ipotizzati dal Gip sono associazione mafiosa, armi e traffico di stupefacenti ed estorsione.

Per la Dda della Procura gli indagati sono affiliati al clan Santapaola, capeggiato nel 2015 e 2016 da Francesco Santapaola e da Marcello Magrì. Il blitz è il proseguo di indagini del Reparto Operativo dell’Arma che hanno permesso in due anni di disarticolare il gruppo di Andrea Luca Nizza, latitante arrestato il 15 gennaio 2017, che era riuscito a creare un “cartello” della droga con il monopolio di “piazze di spaccio” in diversi rioni della città, acquisendo sempre più consenso nella famiglia Santapaola, anche per i rilevanti guadagni che procurava al clan.

Sono nove le persone arrestate nell’ambito dell’operazione ‘Carthago 2’ dei carabinieri di Catania contro il gruppo Nizza del clan Santapaola. Il provvedimento è stato notificato in carcere ad altri 14 indagati già detenuti.

Gli arrestati sono Massimo Amantea, 40 anni, Francesco Belviso, 44, Salvatore Bonanno, 30 , Domenico Contarini, 44, Sebastiano Grasso, 60, Rosario Lombardo, 49, Natale Nizza, 21, Giuseppe Pastura, 27, e Biagio Sapuppo, di 34. Il provvedimento è stato notificato in carcere a Giuseppe Boncaldo, di 45, Carlo Burrello, 24 anni, Antonio Cristaldi, 42, Angelo Marcello Magrì, 47, Natale Dario Nizza, 24, Salvatore Nizza, 45, Francesco Pinto, di 42, Vito Romeo, 41, Arnaldo Santoro, 40, Biagio Sapuppo, 34, Francesco Santapaola, 38, Francesco Scuderi, 29, Giuseppe Vinciguerra, 28, Giuseppe Scaletta, 51.