Antonio Scurria

S. Agata Militello (Messina) Il presidente del consiglio Scurria rintuzza il sindaco Sottile

“Come di consueto, anche oggi si registra il solito e ripetitivo attacco gratuito e strumentale ai componenti del Consiglio Comunale che, contrariamente al sindaco Sottile, svolgono efficacemente la propria azione politico-amministrativa, con i pochissimi strumenti a disposizione finalizzati solo all’attività di indirizzo e controllo.

Sul tema finanziario e delle risorse è pacifico che nessuna responsabilità può essere attribuita al Consiglio, atteso che, ad oggi, ancora si attende che la giunta approvi lo schema di bilancio di previsione 2017. Infine, anche in merito a quelli che il sindaco, quasi al termine del suo mandato, considera “obiettivi straordinari“, cioè l’avvio dei lavori del porto e quelli del lungomare non può sottacersi che, di contro, anche un immediato sblocco di tali opere rappresenterebbe un colossale fallimento amministrativo e politico.

Il lungomare da tre anni attende di essere ricostruito ed il porto, addirittura, a causa di ritardi, inefficienze e confusione (vedasi, ad esempio, il procedimento amministrativo di costituzione dell’ufficio di direzione lavori o i tempi relativi alla procedura di gara per l’individuazione del soggetto che doveva compiere la verifica del progetto prevista per legge) da oltre quattro l’avvio dei lavori.

Ma di che parliamo?”