L’ambulanza arriva troppo tardi, muore 25enne a Mineo (Catania)

Muore a 25 anni per una banale insufficienza respiratoria. Questo il tristissimo epilogo di una tragedia che ha gettato nello sconforto, oltre l’intera comunità di Mineo, anche il personale sanitario del pronto soccorso dell’ospedale Gravina di Caltagirone, in provincia di Catania.

Noemi Venuti, che avrebbe compiuto 26 anni il 23 dicembre, è così passata dalla sfrenata voglia di vivere alla morte. Noemi sarebbe purtroppo spirata durante il tragitto in ospedale. Le cause del decesso sono ancora da accertare, anche se le ipotesi più accreditate rimangono quelle dell’insufficienza respiratoria, dovuta da una severa crisi asmatica.

Sino a quando non saranno accertate le cause della morte è sicuramente assurdo che, nel 2017, si possa perdere la vita per un attacco d’asma. Il sindaco di Mineo, Anna Aloisi ha proclamato il lutto cittadino, poiché Noemi era fortemente impegnata nel sociale. Si prodigava ad animare Grest estivi e a collaborare in eventi culturali legati alle tradizioni del Natale. Renzo, infine, è il fratello di Noemi, parroco a Palagonia, un prete molto stimato a Ramacca e nei vari ambienti religiosi della Diocesi.

Anche lui, a causa del dolore della morte della sorella, è stato colto da un lieve malore. Noemi, purtroppo, è passata ad altra vita, ma lascia ricordi indelebili nei cuori di quanti hanno avuto modo di apprezzare la sua voglia di vivere. I funerali di Noemi s sono stati  celebrati nella parrocchia Santa Maria Maggiore di Mineo. Sembra che , impegnata in altro servizio l’unica ambulanza medicalizzata a disposizione dell’ospedale, sia stata chiamata quella operativa a Grammichele, a circa 17 chilometri. Troppo tardi…

Noemi Venuti
Noemi Venuti