Ma che ce frega di Gioia Tauro?

Fast Confsal Sicilia e Calabria e Ugl Mare danno il via ad una petizione per chiedere ai governi locali e nazionale la sedicesima Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, con i due porti di Messina e quelli di Milazzo, Reggio e Villa San Giovanni.

“E’ un’iniziativa importante – dicono Nino Di Mento (Fast Confsal Sicilia), Vincenzo Rogolino (Fast Confsal Calabria) e Gugliemo Pellegrino (Ugl Mare) – che si lega alle tante battaglie fatte, condotte in favore di una Autorità Portuale specifica, in difesa di un territorio dalle potenzialità incontrovertibili che devono trovare il proprio logico e naturale riconoscimento da parte del Governo.

Un’azione capillare, aperta a tutte le forze sociali, atta a coinvolgere attraverso il confronto i cittadini, spronando il dibattito politico, finora fatto di promesse sbandierate, ad oggi in alcun modo mantenute, celate dal più assordante silenzio.

La campagna di sensibilizzazione partirà il primo agosto in un tour che girerà, partendo da Messina, le città di Milazzo, Reggio Calabria e Villa San Giovanni”. Gioia Tauro? Beh, può fare asset con Maratea e Salerno oppure, saltando Reggio, con Crotone e Corigliano….275px-gioiatauro_seaport