Sciacca (Agrigento) – Cade in mare e l’elica di un natante gli devasta la gamba

Marinaio rimane gravemente ferito mentre è su un peschereccio, a circa 24 miglia al largo della costa Saccense. Viene soccorso da una motovedetta del Circomare e giunto al “Giovanni Paolo II” viene, poi, trasferito, in elisoccorso, al “Cannizzaro” di Catania.

Il marittimo, un tunisino, sulla base di quanto hanno potuto ricostruire i militari del Circomare, era impegnato in una battuta di pesca. A un certo punto, per cause accidentali, sarebbe finito in mare dove l’elica del natante lo ha colpito violentemente a una gamba.

Ha perso molto sangue e le sue condizioni sono difficili tanto che per cercare di salvargli la gamba i sanitari del pronto soccorso, dopo averlo stabilizzato, ne hanno disposto il trasferimento in un centro più attrezzato, come il “Cannizzaro” di Catania.

Con i 14 tunisini, componenti dell’equipaggio, hanno parlato anche agenti del commissariato di polizia di Sciacca.

images-2