Favara

Favara (Agrigento). Lavoratori in nero, sequestrata una lavanderia

Cinque lavoratori su sei erano «in nero» e non avendo un pozzetto a norma lo scarico delle acque reflue industriali – sia di lavatrici che di asciugatrici – avveniva quindi nelle fogne urbane. Il titolare di una lavanderia industriale di Favara è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento.

Il pozzetto, così come le lavatrici e le asciugatrici, sono stati posti sotto sequestro e l’attività imprenditoriale – dove i lavoratori «in nero» hanno superato il venti per cento dei lavoratori presenti – è stata sospesa. E’ questo l’esito di una ispezione realizzata dai carabinieri in una lavanderia industriale di Favara.lavanderia-della-moneta-567792