Maria Grazia Brandara

La commissaria del comune di Licata Maria Grazia Brandara sotto scorta

Sotto scorta da stamattina il commissario straordinario del comune di Licata, Mariagrazia Brandara, che l’altro ieri ha ricevuto minacce di morte con una lettera recapitata nel municipio. Il provvedimento è stato preso in Prefettura ad Agrigento.

Per il commissario Brandara, frattanto, si registrano una serie innumerevoli di attestati di solidarietà.

«Una rinuncia della commissaria Maria Grazia Brandara sarebbe un segnale devastante contro la lotta alla illegalità. A Licata ha già fallito il Comune, ora lo Stato non può permettersi di fare altrettanto». Così Marco Di Lello (Pd) segretario della Commissione Bicamerale Antimafia e relatore alla Camera della Legge sulle demolizioni di immobili abusivi.

«A nessuno si può chiedere di fare l’eroe, perciò si garantisca la sicurezza personale e dei suoi congiunti alla viceprefetta Brandara e la si metta in condizione di fare il suo dovere, che è anche quello di reprimere le illegalità. Sull’abusivismo edilizio si sta giocando in questi mesi una partita importante, decisiva anche per le elezioni siciliane. Non possiamo indebolire il messaggio di legalità per cui gli immobili abusivi vengono demoliti. Sul punto è in corso una riflessione anche nazionale per evitare che dalla approvazione della Legge ex Falanga arrivi un segnale equivoco su questo terreno» ha concluso Di Lello.

download

Panorama di Licata
Panorama di Licata