Micari

ELEZIONI REGIONALI Quelli che stanno con Micari: c’è pure Francesco Calanna

 Le liste a sostegno di Micari governatore saranno 7: Pd, Sicilia Futura, AP, Megafono, Arcipelago Sicilia, più la lista di Sinistra Siciliana (in rotta con la parte di sinistra che appoggia Claudio Fava) e la lista generazione next (molto under).

Al fianco di Micari e La Via “siamo un tandem, non un ticket, perché pedaliamo insieme”, i deputati della coalizione, Beppe Picciolo, Gianpiero D’Alia, Giovanni Ardizzone, Giuseppe Laccoto, Tommaso Currò, Enzo Garofalo, Ciccio Calanna.

“Sfidiamo il M5S- incalza Micari- che quando deve passare dalla protesta all’amministrare, dimostra tutta la sua limitatezza e confusione. Non ha capacità di governo. Il centro-destra non è centro-destra, è solo destra.

Musumeci è il candidato imposto da Salvini e Meloni. Dare il governo della Sicilia alla Lega è insensato. Noi abbiamo scelto un campo largo, una coalizione con un innesto nel civismo. La coalizione poteva essere più ampia. MDP e SI avevano condiviso il 10 agosto sia la proposta del mio nome che i temi. Poi hanno deciso diversamente, anche se il mio nome ed i temi sono gli stessi di un mese fa. E fanno la battaglia non contro la destra, ma contro di noi.

I sondaggi sono sulla notorietà e molti realizzati su campioni nazionali. E’ normale che la casalinga di Vigevano o di Voghera non mi conosca. Io sono il Rettore di Palermo. E’ naturale che conosca uno come Musumeci che è in politica da 49 anni o Fava che lo è da 25. Agli sfiduciati dico, non distruggete tutto per amarezza. Vinceremo insieme”.

Francesco Calanna
Francesco Calanna