Termini Imerese (PA) 16enne accoltellato durante una rissa: è grave

Un ragazzino di 16 anni è in pericolo di vita dopo una rissa scoppiata ieri sera a Termini Imerese. Un giovane lo ha accoltellato al petto durante una lite scoppiata all’interno di un locale e poi continuata in strada. Il sedicenne è stato operato nel reparto di chirurgia cardiovascolare del Policlinico di Palermo.

L’accoltellatore Alessio Pirrone di 20 anni si è costituito ieri sera stessa ai carabinieri di Termini Imerese e la procura ha emesso un provvedimento di fermo. La rissa sarebbe scaturita per futili motivi che ancora gli investigatori stanno cercando di ricostruire.

“La tempestività dell’intervento è ancora una volta il frutto di una sinergica collaborazione tra Arma dei carabinieri e polizia di Stato che insieme continuano a garantire un efficace controllo del territorio e una puntuale risposta alle istanze del cittadino”. Lo dice il comandante provinciale dei carabinieri di Palermo Antonio Di Stasio, commentando il fermo del giovane di 20 anni che ha ferito a coltellate un ragazzo di 16 anni durante una lite.

La vittima è stata operata nel reparto di Cardiochirurgia dell’ospedale Policlinico di Palermo. Un intervento delicato durato diverse ore. La lama entrata nel petto ha raggiunto il cuore. I medici hanno ricucito l’ampia ferita e bloccato l’emorragia. Il giovane non sarebbe in pericolo di vita.

L’aggressore Alessio Pirrone, 20 anni, venditore ambulante insieme al padre, si trova in stato di fermo nel carcere Cavalacci di Termini Imerese. Il caso è stato chiuso in poco tempo. L’aggressore è stato individuato poco dopo il tentato omicidio. Adesso si sta cercando di ricostruire cosa ha fatto scattare l’aggressione.

 Antonio Di Stasio
Antonio Di Stasio
carcere Cavallacci T. Imerese
carcere Cavallacci T. Imerese