Va ai domiciliari la mamma violenta di Furci Siculo (Messina)

La  mamma violenta originaria della Marca Trevigiana, ovvero di  Oderzo , da qualche anno in Sicilia per amore, ha lasciato le carceri di Messina e  si è trasferita  nella casa della sorella a S. Alessio Siculo, agli arresti domiciliari. Due settimane addietro è stato posto ai domiciliari anche il compagno, 36enne di Calatabiano ( Catania)  che da qualche anno conviveva con la donna in una modesta abitazione presa in affitto in una via non proprio centrale  di Furci Siculo, in provincia di Messina. Proprio in questo comune si è consumato  il dramma. La mamma orco, 31 anni,  in un momento di raptus ha preso a schiaffi la figlia di sei anni spedendola all’ospedale. Dalle indagini avviate dai carabinieri  e la convalida del fermo anche del convivente si arrivò alla decisione del Tribunale dei Minori di Messina  di affidare le figlie della coppia,  una di sei ed una di otto anni  all’Istituto delle Suore di Mascali, dopo l’intervento di due assistenti sociali, una di S. Teresa di Riva dov’era residente la 31 enne, e l’altra di Furci Siculo dove effettivamente viveva la donna con il suo compagno.  Su questo delicato caso è intervenuta pure la Procura dei Minori che “ha sospeso in via d’urgenza la responsabilità genitoriale della madre sulle due figlie minori”. Il padre naturale delle bimbe da tempo si è separato dalla moglie e lavora in un autolavaggio della zona  ma non è  nelle  condizioni economiche di mantenere le figlie, per cui  il Tribunale ha deciso per le  suore di Mascali, dove saranno istruite “Penso che le due bambine – ha dichiarato tempo addietro la zia – saranno date in affidamento a qualche famiglia, cioè a persone che possano volerle bene  e che possano dar loro un futuro”. La nonna materna delle bimbe vive a Cavallino, nel Veneziano

tribunale dei minori
tribunale dei minori