Capo d’Orlando. Un riconoscimento letterario per Antonella Ricciardo Calderaro che ci inorgoglisce.

Non è orlandina, diciamolo subito a scanso di equivoci, ma aggiungiamo pure che questa non è una colpa: ci mancherebbe altro. Vive da moltissimi anni a Capo d’Orlando e proviene da Sant’Angelo di Brolo, in provincia di Messina, ma ha saputo unire intelligenza e savoir fair, ed  in maniera gentile ed educata si è “appropriata” di una comunità non sempre disposta ad accogliere a braccia aperte chiunque sbarchi in questo luogo. Ammettiamolo, Capo d’Orlando è una bella, bellissima realtà ma anche difficile, difficilissima a viverci.

 Antonella, è sempre stata aperta ai fatti della società che la circonda, li ha immagazzinati e metabolizzati senza mai dare l’impressione di essere una maestrina lei che, invece, è stata ed è una grande docente, sempre attenta e aggiornata come poche.

 La prof. Ricciardo, ieri Domenica 26 Novembre, presso la sala della Promoteca in Campidoglio, ed è qui che ci inorgoglisce, si è aggiudicata nella sezione “Inediti” il Prenio dedicato al fratello del Presidente della Repubblica, Piersanti Mattarella, barbaramente trucidato dalla mafia, per il romanzo “Il limbo di Gelso bianco”. Antonella Ricciardo Calderaro, docente al Liceo Scientifico Lucio Piccolo di Capo d’Orlando si è aggiudicata il Premio per il romanzo “Il limbo del gelso bianco”.

L’apertura dei lavori ha riguardato, così come ogni anno, il convegno annuo dedicato al recupero del senso del dovere. Frase che usava ripetere  ai suoi collaboratori e ai suoi colleghi politici proprio  il Presidente della regione siciliana, Piersanti Mattarella. Ucciso dalla mafia il 6 Gennaio 1980.   I convenuti sono stati esclusivamente tutti gli autori finalisti del Premio Mattarella 2017. Sono intervenuti parlando delle loro opere finaliste e nel contesto senso del dovere per cui hanno creato le loro opere di ispirazione sociale.

L’evento è stato svolto alla presenza del Dr. Orazio Santagati. Presidente, scrittore e ideatore del Premio Piersanti Mattarella e del vicepresidente del Premio, nonché organizzatrice del premio, Antonietta Greco Giannola.

Il premio speciale, Onlus Memoria nel cuore, ideatrice e organizzatrice del premio Piersanti Mattarella è stato consegnato al Prof. Gino Pantaleone con la seguente motivazione: Per la sua tenace e quotidiana riflessione che tende a restituire, tramite le figure dei siciliani onesti del passato, l’esempio di coraggio e coerenza per il riscatto della terra di Sicilia e dei siciliani.

Il Premio speciale Onlus Memoria nel cuore “Senso del dovere 2017” è stato consegnato al Dr. Benedetto Zoccola  con la seguente motivazione: Per la forza al diniego del sopruso a ogni costo e la tenace volontà di legalità e giustizia da portare ad esempio nella concretezza del cambiamento. Dopo un attenta analisi della giuria del Premio Piersanti Mattarella, dei gruppi di lettura preposti dislocati in varie città italiane il Presidente della giuria, Orazio Santagati ha decretato i vincitori della terza edizione  del Premio Letterario Giornalistico  Piersanti Mattarella 2017.

Ecco tutti i vincitori                                        

Vincitore Premio Piersanti Mattarella 2017 

Ismaele La Vardera (Il grillino che ha fatto parlare di sé nella campagna elettorale di Palermo)
Il mio nome è zoccola. Per la camorra sono un figlio di puttana.

                                                             “Leima edizioni”

Vincitore Premio Piersanti Mattarella (Sezione Fotografia)

Grazia Bucca

Bakur. Immagini di un popolo resistente.

Vincitore Premio Piersanti Mattarella (Sezione Poesia)

Margherita Rimi

Nomi di cosa . Nomi di Persona.

Marsilio Editore.

Vincitore Premio Piersanti Mattarella (Sezione Inediti)

Antonella Ricciardo Calderaro

Il limbo del Gelso Bianco

Ad Antonella le più sincere ed affettuose felicitazioni dalla Redazione di “pippogaliponews.it.

Sala Promoteca Campidoglio
Sala Promoteca Campidoglio